giovedì 7 marzo 2013

Buon compleanno Katy

 

IMG_0010

 

Katy mi ha scritto un commento nel post di addio.
Katy è arrabbiata con me, come molte altre persone che mi hanno scritto e rimproverato di essere egoista, insensibile e priva di rispetto perché ho cancellato il blog.

Mi dispiace, io non volevo offendere nessuno. Solo non ho mai creduto che si sarebbe sentita la mia mancanza, non ho pensato un solo attimo che il mio blog potesse significare qualcosa di più di un futile gioco. 

Non è modestia. Di certo non è egoismo.

Magari è che io la penso in questo modo, semplicemente. Senza voler aver ragione per forza, senza che abbia necessariamente torto.

Forse tornerò a spiegare i motivi del mio “insano” gesto, se ne avete bisogno vi dirò dove e come mi ritroverete e vi voglio rassicurare sul fatto che sono molto più viva che morta (e questo è certo, sono viva e vitale come non mai!!!).

Qualcuno ha interpretato la mia decisione come la conseguenza di un atto di pessimismo e mi rammarico di questo increscioso equivoco. Rimando le spiegazioni ad altra occasione…..a questo punto mi chiedo se dovrei darne e continuo a dirmi che non interessa a nessuno (perseverando nell’errore?)così come pensavo, sbagliando, che chiudere il blog sarebbe stato un atto innocuo.

Sono confusa. Ecco.

Ma ora vorrei solo rispondere a Katy, anche se non so che dirle. Quello che mi ha scritto mi avrebbe turbato persino se fossi veramente un’egoista insensibile come mi rimproverate di essere.

Allora comincio col dire: tanti auguri, Katy. E buon compleanno.

Forse è tardi per fare una torta e tua mamma te ne avrà già preparata una. Ma io ti regalo lo stesso questa ricetta perché tu hai cercato me e io non mi sono mai negata a nessuno. Perché vorrei che nessuno voltasse la schiena a me, quando lo cerco, quando anche io ho bisogno.

Questa ricetta è molto speciale perché me l’ha regalata una lettrice un pò di tempo fa. Mi ha scritto e mi ha mandato questa ricetta, così…..solo per affetto. Io l’ho rifatta con piccole modifiche. Poi l’ho condivisa con gli amici del paese (in quel periodo ero in Toscana, nel “magico borgo” dei miei sogni) perché ad ogni nuova ricetta segue sempre spartizione con i vicini. Perciò questa torta mi fa venire in mente “condivisione e regalo” e per questo mi sembra perfetta in questa occasione. So che l’aspetto è molto semplice e forse ti sembrerà poca cosa come torta di compleanno ma si può impreziosire con una crema al burro Etoile e una sac a poche, o panna, o fantasia ma anche così è buonissima.
Potreste inventare qualcosa di nuovo, tu e tua mamma, e poi regalarla ancora a qualcun altro nella vostra interpretazione di affetto e condivisione.

Perché io penso che così dovrebbero sempre andare le cose. E così vanno per me perché un blog non chiude niente. NIENTE.

Buon compleanno, Katy. Buon compleanno con tutto il cuore.

Ti auguro una sfida vinta, un sogno che si realizza, un imprevisto che spiazza. Uno di quelli che ti appiccica un sorriso in faccia difficile da staccare.

E sappi che qua….eh…guarda bene….il tetto c’è ancora!

Dunque al lavoro.

 

INGREDIENTI

dosi per uno stampo da 24cm.

150 farina
300 zucchero
180 burro
140g vino rosso corposo e aromatico
30g cacao
4 uova
1 bustina di lievito

 

Mettete in una pentola lo zucchero, il cacao e il vino e fate bollire a fuoco molto basso per dieci minuti.
Unite il burro e mescolate bene quindi prelevate circa 180g di questa miscela e tenetela da parte.
Al restante composto aggiungete le uova un poco battute e poi la farina setacciata con il lievito.

Infornate la torta a 180° per circa mezz’ora. Quando si sarà raffreddata versatevi sopra il composto al vino e cacao tenuto da parte.

28 commenti:

  1. E'che i blog prendono vita, e diventano l'alter ego virtuale dei proprietari.
    Un blog che se ne va è un qualcosa che si perde, e perdere qualcosa, di bello come in questo caso, è sempre un gran peccato.
    La tua torta mi piace in modo particolare, perchè ha fatto un viaggio...cosa intendo lo capirai se leggi il post che pubblico oggi,a dimostrazione che i blog sono vivi e si parlano di nascosto :-)

    Ciao :-)

    RispondiElimina
  2. Ben tornata Pam :)
    Ti fischiavano le orecchie in questi giorni?
    NOn puoi sapere quanto ti ho pensato, sono felicissima di ritrovarti .
    Grazie per questa torta, anche se non è il mio compleanno e non mi chiano Katy.

    Non ero riuscita a salvare nulla ;)
    Merno male che ci sei

    un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Mi sono stropicciata gli occhi e ho pulito gli occhiali, incredula.
    sono felice di ri-vederti qui sul blog.
    fa quello che ti senti, anche una ricetta al mese e due righi scritti bastano per non sentirsi "orfana".... grazie e buona giornata
    Sandra

    RispondiElimina
  4. Non ho capito bene cosa sia successo, ma hai cancellato tutto il resto? Non ne vedo l'utilità ma se lo hai fatto avrai avuto i tuoi motivi. Io ho cambiato proprio tutto (tra l'altro ho perso tutti i miei lettori e se ti unissi nuovamente mi farebbe molto piacere) ma un motivo ce l'avevo.
    Così come hai fatto tu mi sembra un peccato, tanto lavoro.
    Comunque il blog è il tuo, io, come le altre, posso solo tornare a trovarti, anche più di prima, per dimostrati una sincera amicizia.
    A presto!

    RispondiElimina
  5. Sono felice di rileggerti, ecco.
    Tu fai quello che devi, è giusto, però rivederti è proprio bello :)

    RispondiElimina
  6. Sai cosa non ho capito del tuo comportamento, non l'addio che liberamente hai deciso di dare al blog ma l'atto di cancellarlo. è come se tu avessi scritto un libro e l'avessi pubblicato, poi decidi di smettere di scrivere non puoi andare in giro per tutte le librerie d'Italia e ritirarlo e bruciarlo perchè nel momento in cui TU hai deciso liberamente di pubblicarlo non è più tuo ma lo hai condiviso LIBERAMNETE per cui da quel momento e per sempre è di tutti. E' questo tuo gesto che per me è incomprensibile.
    Alice

    RispondiElimina
  7. trovare un tuo post oggi è stato come fare un tuffo nel passato a quando leggevo con infinito piacere tutto quello che avevi da raccontare e prendevo nota delle tue ricette. Ti ho pensato anche perchè vorrei tanto fare un corso di pasticceria francese e mi ricordo che tu... al momento quindi un abbraccio forte forte...

    RispondiElimina
  8. I used to be suggestеd thiѕ blog νia my cοusin.
    I am no longer suгe ωhethеr this post is wгіtten by
    him aѕ no one еlse knоw such exact аbout my ρroblem.
    You are inсredible! Thank you!

    Feel fгee to visit my blog: http://www.asbbook.com/index.php?do=/profile-3288/info

    RispondiElimina
  9. Sono felice di rileggerti!
    Se deciderai di riprendere in mano il blog, sarò qui ad aspettarti! :)))))))

    RispondiElimina
  10. avevo deciso di mettere ordine sul desktop e stavo per cancellare il collegamento al tuo blog quando mi è "scappato" il doppio click e... come dice Serena "un tuffo nel passato"... un bellissimo regalo dal passato, come ricevere una lettera spedita tanto tempo fa da qualcuno che non è più nella tua vita... La Cucina di Esme ha ragione: hai cancellato qualcosa che non era più solo tuo, ma capisco anche che il web non è propriamente una tranquilla libreria; del resto è lì che hai deciso di pubblicare, quindi qualche rischio hai deciso di correrlo fin dall'inizio. quello che mi piaceva da pazzi (!) però era tuffarmi nelle atmosfere che creavi con le parole, come una scrittrice, più di una scrittrice, perché tu scrivevi (scrivi!) di cucina come cucino io: tu davi le parole ai miei gesti. ecco perché mi manchi, ecco perché non ti ho mai scritto prima. ecco perché di tuo non copiavo solo le ricette, ma anche le storie.
    non cancellerò il collegamento a te, adesso so che non si sa mai...

    RispondiElimina
  11. Oh Pam che magnifica sorpresa!!! Sei di nuovo qui!! Lo sai che noi ci siamo e ti vogliamo tutti bene... anche chi non comprende o non giustifica le tue decisioni, se si arrabbia è solo per affetto e stima. Un abbraccione forte forte p.s. domattina ti scrivo via mail, anzi scusa se ho procrastinato... ti racconterò. Un abbraccio carico d'affetto

    RispondiElimina
  12. Adesso ho letto anche il commento di Katy, molto intenso, molto bello. Sai che comprendo la tua idea non solo di chiudere il blog, ma anche di cancellare le ricette, senza che continuino a galleggiare nel blog "orfane" di te... eppure capisco anche quello che dice Katy. Che dire? Auguri Katy di buon compleanno, anche da parte mia.

    RispondiElimina
  13. che bello sei tornata!! il regalo lo hai fatto a tutti non solo a katy, almeno io lo considero tale e questa ricetta me la segno e me la tengo stretta. tra l altro avevo già da qualche parte la ricetta di una torta al vino rosso che mi ero ri promessa di provare ma sono passati anni e non l ho mai fatto! tanti baci pam e bentornata: per lo spazio di questo post , per un mese o per sempre( che poi al di là dell' affetto e del piacere di leggerti...ma saranno pure affari
    tuoi se decidi di abbandonare il TUO blog?! ma è il rovescio della medaglia di essere molto amate e seguite!)

    RispondiElimina
  14. Ciao Pam! Io sono senza parole. Nessuno a parte mia madre mi aveva mai regalato una torta ç___ç sono arci-commossa!. Ci tengo a precisare, e non lo dico perchè mi hai regalato questa dolce gioia, che non sono arrabbiata con te. Forse non sono brava a spiegare i miei sentimenti. Ti chiedo perdono se il mio commento ti ha fatta soffrire. La verità è che sono molto triste...lo so che tutte le cose belle hanno un'inizio ed una fine ma quando conservi un ricordo (un nastro, la carta della caramella, un petalo del bouquet, una foto) puoi sempre ricordare i bei momenti. La vita è tua...le scelte sono tue...nessuno si può arrogare il diritto di dirti cosa è giusto per te. Il mio pensiero era solo uno spunto su cui riflettere. A volte bisogna lasciare qualche briciola a chi ci lasciamo indietro. Servono più a chi resta nel passato che a chi va via. Melanconici sporadici tuffi nei bei tempi andati. I ricordi brutti o belli che siano, sono il passato su cui abbiamo costruito il nostro presente e su cui costruiremo, se ne avremo la fortuna, il nostro futuro. Il mio era solo un post-it per ricordarti che hai fatto qualcosa di speciale che ha allietato i nostri cuori e che avremmo voluto conservare gelosamente. Ma la verità è che se amiamo veramente una persona dobbiamo lasciarla libera di andare. Possiamo solo sperare che un giorno ritorni a casa. In attesa di quel bel giorno conserverò questa tua ricetta nella mia scatola dei ricordi...così ogni volta che farò quella torta penserò a te. Grazie di cuore. Con affetto Katia

    RispondiElimina
  15. Cara Katia, avevo capito le tue emozioni e con "arrabiata" non intendevo qualcosa di negativo ma volevo usare una parola forte proprio per dipingere questi sentimenti di perdita e tristezza che mi hai detto di provare. Io ringrazio te, infinitamente, perchè, sì, ci sei riuscita a farmi riflettere. A farmi cominciare a credere che anche se non posso fare la differenza posso dare un contributo alle vite altrui. Per me era molto difficile crederlo e per questo non mi sentivo responsabile. Ho ricevuto molte mail belle e toccanti e altre persone si sono rammaricate della mia scelta. Tu però mi sei arrivata dritta nello stomaco e io non posso che ringraziarti: dell'emozione che mi hai dato, delle riflessioni che hai aperto nella mia mente. Non si dà mai senza ricevere, credo che entrambe abbiamo dato e ricevuto l'una dell'altra. Penserò seriamente a cosa fare ora. Intanto sappi che non ti dimentico e sappi che ci sono. Grazie, di cuore. Ti abbraccio

    RispondiElimina
  16. Grazie a te Pam...per condividere con noi una parte della tua anima. Ho preso l'abitudine di annotare le citazioni di personaggi storici che mi aiutano a non dimenticare che la mia esistenza, per quanto a volte inutile e vuota, ha un significato più intrinseco. Se esisto ci sarà un perchè o come disse il grande Mahatma Gandhi: "Qualsiasi cosa tu faccia sarà insignificante, ma è molto importante che tu la faccia". :*

    RispondiElimina
  17. wowowowo...che sorpresa.... io sono mancata dal blog (il mio) per un po'... oggi finalmente ho trovato il tempo per scorrere la blogroll e vedere "io porto il dolce" con una nuova ricetta mi ha fatto fare un salto di gioia!
    Grazie Pam... di esserci sempre!
    Un abbraccio!
    Paola

    RispondiElimina
  18. E grazie soprattutto a Katia che ti ha fatto riflettere...e tornare, un abbraccio
    daniela

    RispondiElimina
  19. Oh...Pam :)))))
    Che bellezza, grazie della torta, del post e di averci in qualche modo pensate tutte.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  20. Pam cara sei tornata!!!! sono troppo contenta. L'ho scoperto solo ora perchè è da un pò che sono lontana dalla rete, poi ti racconto per mail. Pensa un pò te che stavo cercando tra i motori di ricerca quella bavarese al biancomangiare che avevi fatto con le crostatine e che volevo proprio provare a fare e.... magia mi si apre il tuo blog con il nuovo post :)))) Stasera forse sei stata la carica che mi serviva per ripartire....un abbraccio forte
    Angela

    RispondiElimina
  21. Pamirilla cara, non m'ero accorta che eri tornata!! Che felicità! Spero sempre che un giorno ritornino anche tutti i tuoi post, lo so sarà difficile.. ma mi rincuora pensarlo. Un abbraccio grande grande

    RispondiElimina
  22. Ciao cara, che belle idee che proponi !
    Sul mio blog c'è un nuovo post.
    http://antiquando.blogspot.it/
    Ti aspetto.
    A prestissimo
    louisette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti avevo letto - come ti avevo letto altre volte. Voleva essere un complimento! Scusami se ti sono sembrata inopportuna.
      I miei migliori auguri.
      lousisette

      Elimina
    2. Scusami ma qui letteralmente non ci sono nè belle idee nè proposte perchè questo blog è stato cancellato da mesi(quindi NON hai letto) e leggendo i commenti al tuo post di vendita di articoli è chiaro che hai messo lo stesso commento su molti blog (come conferma Deborah nel commento che segue). Non c'è niente di male in questo, in senso assoluto, ma visto il commento che mi ha lasciato Katy, la mia risposta e tutto quello che è venuto fuori qua, tra emozioni, spiegazione e via dicendo il tuo intervento mi è sembrato fuori luogo e francamente si, offensivo. Mi sembra difficile credere, come dici tu,che le cose stiano differentemente. Ad ogni modo ognuno, leggendo questa conversazione, potrà farsi la sua personale opinione e ritenere te in buone fede e me la solita stronza oppure arrivare ad una diversa conlusione. Io ho il brutto vizio di dire quel che penso e quanto sopra lo penso perchè è difficile pensare il contrario. Ho letto molto bene il tuo post cercando un'attinenza con questo e ho letto bene anche i commenti che hai ricevuto trovando conferma di quantoho scritto sopra. Leggendo i soli due post che sono in questo blog, invece, è davvero difficile avere voglia di fare dei complimenti. Complimenti A CHE COSA???!!!!!!

      Elimina
  23. Ciao. Ho letto il tuo sfogo sul blog di chi mi precede e mi ha incuriosito (tra l'altro, il commento precedente è esattamente uguale a quello che è stato lasciato nel mio blog, quindi non farci caso!!). Mi permetto di entrare in questo tuo spazio virtuale un po' in punta di piedi, come si entra in casa d'altri. Ho letto i tuoi due ultimi post, veramente molto belli e commoventi. Non so perché hai deciso di andare via, ma ti comprendo perché anch'io sono così, a volte è più forte di me lasciare tutto, andare e ricominciare. L'ho fatto tante volte, ma ora no, ora ho capito che un blog può essere qualcosa che parla di noi e si modifica con noi negli anni. Non è giusto farlo morire, è come sopprimere un istinto, è come annullare la parte creativa ed emozionale che ci accompagna. Le persone che ci commentano non sono nick, sono anime in ascolto e lo dimostra il fatto che molte amicizie virtuali diventano veri affetti. Quando si va via, pur con tutti i buoni motivi, si strappa qualcosa a qualcuno, non solo a noi stesse. Comunque, almeno tu sei stata capace di spiegare cosa provavi, io tante volte ho preferito la fuga vigliacca e questo mi rende odiosa.
    Ti faccio tanti auguri di cuore e spero che tu possa decidere di sentire. A volte bisogna buttare giù le fondamenta per poter ricostruire una casa.
    Deborah

    RispondiElimina
  24. Cara Deborah, grazie di avermi scritto. Il tuo pensiero è condiviso da molte persone e queste testimonianze mi sono arrivate sia nei commenti sia nelle molte e-mail ricevute. Sono assolutamente daccordo sul fatto che dietro i nick ci siano persono e non ho mai inteso offendere o mancare di rispetto a qualcuno. Molto semplicemente ho VERAMENTE creduto che cancellare il mio blog non sarebbe stato un danno per l'umanità e che non sarebbe importato a nessuno. Ora ho capito che non è così (cioè...certo, NON è un danno per l'umanità :) però può dispiacere a molti). Oramai è fatta. Io avevo comunque dei buoni motivi e per me è stato necessario farlo. Nel farlo, a causa di quello che è successo dopo, ho riflettuto su tante cose e ho imparato a vedere quello che prima non vedevo, un diverso punto di vista che non avevo considerato. Di questo devo ringraziare tutti quelli che mi hanno scritto, in qualunque termine e Katy che mi ha veramente scioccata e toccata nel profondo. Penso spesso di voler tornare in questo spazio ma per ora non riesco, non trovo il tempo nemmeno di respirare quasi! Posso solo ringraziare, sempre, con sporadiche parole qui, via mail ma sopratutto nel cuore e ricordare quante persone mi sono state vicine e mi sono state amiche senza che io ne sapessi niente. Ho avuto una bella lezione. Indietro non posso andare ma posso andare avanti e andrò avanti con questa nuova ricchezza e quanto ho imparato. (Pure quando ho gli attacchi d'acidità;) )
    Un abbraccio e grazie per gli auguri che ricambio di cuore.
    Pam
    (chiedo scusa per l'italiano farragginoso e vagamente sgrammaticato......:( sono così stanca che non riesco a fare di meglio, sob!) :D :D :D

    RispondiElimina
  25. Peccato non poter leggere le tue ricette...sono capitata per caso e questo spazio che un tempo era pieno ed ora è vuoto fà un pò tristezza...sono certa che avrai le tue ragioni per aver fatto questa scelta ma credo cmq che tante persone saranno sinceramente dispiaciute per la tua decisione.....spero di poterti rileggere...intanto salvo questa ricetta!! CIAO Letizia

    RispondiElimina